Dieta vegetariana, perché e quando farla

La dieta vegetariana è oggi un vero e proprio stile di vita, la necessità di eliminare dall’alimentazione carne e pesce è per molti un motivo di protesta; ma nonostante questo, la dieta vegetariana è utile all’organismo.

Al centro molto spesso di dibattiti da parte principalmente dei nutrizionisti e dei medici, la dieta vegetariana si è rilevata un ottimo aiuto per l’organismo per la prevenzione dei rischi. Nel dettaglio, l’ultimo studio effettuato su questo argomento e pubblicato su BMC Medicine sostiene che un’alimentazione a base di frutta, verdura, legumi e noci possa prevenire l’insorgenza della depressione.

I ricercatori hanno analizzato insieme e messo a confronto diversi modelli alimentari sani e la loro associazione con il rischio di depressione. I regimi alimentari a confronto erano la dieta mediterranea, la dieta provegetariana e l’Alternative Healthy Eating Index-2010, che prevede un elevato consumo di frutta e verdura, cereali integrali, acidi grassi polinsaturi, noci, grassi omega-3 e un basso apporto di carni rosse e trasformate, cereali raffinati, zucchero e bevande dolcificate.

Il risultato dello studio e degli “esperimenti” effettuati su 15.000 partecipanti non depressi al momento di inizio dello studio, hanno dato esiti molto chiari: un totale di 1.550 partecipanti ha riferito una diagnosi clinica di depressione o aveva usato farmaci antidepressivi dopo circa 8 anni adottando diete diverse da quella vegetariana.

in: Alimentazione
31 Ottobre 2016
di alessio