Dal Vomero a Piazza Duomo: la pasticceria Bellavia riapre al nord

Dal Vomero, nella sede storica in Via Luca Giordano, la pasticceria Bellavia oggi nelle mani dell’erede della famiglia, Luca Bellavia, ha deciso di trasferirsi al nord per aprire il nuovo punto vendita nel cuore del capoluogo lombardo.

Una storia lunga una vita: Pasticceri siciliani, di Palermo, che nel 1925 con il capostipite Antonio si trasferiscono a Napoli. Portando il gusto dei leggendari dolci siciliani, che subito conquistano il palato dei napoletani. Cannoli, cassata, bomboloni diventano un classico per i professionisti di Napoli e la sede di Port’Alba. Un successo che negli anni ’60 portò l’azienda ad ampliarsi, aprendo due nuovi punti vendita al Vomero, appunto, e al Rione Alto.

La storia pasticceria è famosa ormai in tutto il mondo, ma purtroppo al Vomero alcune cose iniziano cambiare e gli affari ne risentono: Prima c’è la pedonalizzazione della zona, che limita il passaggio, poi c’è il contratto d’affitto in scadenza. Sono questi i motivi per cui il proprietario del marchi ha deciso di fare un grande passo e cambiare completamente aria “La sede del nostro negozio è a pochi passi dal Duomo. Paghiamo quindicimila euro di fitto al mese. Ma è un prezzo giustificato per il luogo. Lavoriamo tutti i giorni e siamo nel cuore della metropoli. A Napoli, invece, si lavora solo il sabato e la domenica. I tempi sono cambiati. La gente se ne accorge, i proprietari dei negozi no”.

Milano oggi in fatto di cibo è sicuramente la città più ricca, in parte grazie all’edizione 2016 di Expo e in parte grazie ad un commercio e ad un turismo molto più elevati. L’azienda Bellavia non è la prima che sceglie questo cambiamento, decidendo anche di concentrarsi su Milano chiudendo addirittura i punti vendita storici nati nel Sud Italia.

in: Notizie Dal Mondo
29 marzo 2017
di alessio