Cucina e Moda si fondono assieme per rilanciare l’acquisto in negozio

Il mondo di internet ha letteralmente invaso il commercio, tanto da portare la gente a non recarsi più nei negozi per fare acquisti, ma rivolgersi solo agli shop online. Che i negozianti ne risentano è ormai un dato di fatto, ma c’è chi si è inventato qualcosa di nuovo ed originale per tenere la gente attaccata all’acquisto in boutique.

Un nuovo progetto, a Milano (centro della moda) in Via Durini, dove con un investimento parti a 70 milioni di euro, dal mese di marzo 2015 sarà possibile accedere a 12 piani dove cucina e moda si uniscono per creare qualcosa di unico: l’obiettivo di Brian & Berry (primo negozio che ha aderito a questo progetto) è quello di offrire agli acquirenti un servizio che sicuramente dal mondo virtuale non possono avere. Ecco che nasce l’idea di inserire uno chef e i suoi piatti tra gli scaffali di giacche e pantaloni, scarpe e vestiti. Quella tra moda e cibo è una lunghissima storia d’amore, che esiste già in diversi altri posti in America (Saks, Tommy Bahama, Macy’s) funziona a meraviglia.

Dal mese di marzo Brian & Berry venderà i suoi capi di abbigliamento accompagnandoli ad hamburger, chianina, piadine e pizze a marchi Eataly e RossoPomodoro, ma non solo, in aggiunta si potranno acquistare anche i piatti dello chef Matteo Torretta.

in: Eventi
29 Settembre 2014
di silvia