In cucina arrivano i robot: il personale diventa tecnologico

Un braccio meccanizzato dotato di “cervello” potrebbe essere la nuova frontiere del personale del futuro; niente più umani a preparare piatti ma una macchina. La nuova tecnologia intelligente artificiale è stata testata per la prima volta in California, precisamente a Pasadena presso una catena di Fast Food che ha assunto Flippy per cuocere gli hamburger e metterli nei panini da servire ai clienti.

Una volta terminata e superata questa fase sperimentale a Pasadena, il piccolo braccio meccanico chiamato Flippy arriverà in oltre 50 locali della catena, presumibilmente nel giro di due anni. Il robot utilizza fotocamere, sensori e un software di apprendimento automatico per localizzare gli ingredienti in una cucina senza aver bisogno di essere riconfigurato ogni volta.

Flippy è stato costruito per svolgere diversi compiti: posizionare gli hamburger sulla piastra, monitorarne la temperatura e il livello di cottura. Quando la carne è quasi pronta “avvisa” un cuoco umano che prepara insalata, formaggio, salse e ogni altro ingrediente per farcire il panino.

Flippy è stato pensato per svolgere lavori in autonomia e collaborare anche con il personale umano del locale; come ha dichiarato il suo inventore di Miso Robotis, David Sito, Flippy non sostituirà al 100% l’umano, ma diventerà il suo braccio destro in modo da accorciare e velocizzare i processi di produzione.

in: Notizie Dal Mondo
10 marzo 2017
di silvia