Cosa mangiano in Sicilia durante le feste? Ecco alcuni piatti tipici

 

 

Primo: Pasticcio di Natale

Tritare la cipolla e farla rosolare in padella con un filo di olio, dopo qualche minuto bagnare con il vino e aspettare che evapori, quindi condire con sale e pepe, far cuocere coperto per 15 minuti.
Per la pasta di pane sciogliere il lievito nell’acqua tiepida con lo zucchero, poi unire questo composto alla farina, olio e sale. Ottenuto un composto uniforme ed elastico, farlo riposare coperto da un canovaccio per due ore.
Mentre la pasta riposa far lessare in acqua calda il cavolfiore per 20 minuti, poi scolarli e far rosolare le cimette in padella con olio, pepe e e sale. Lessare i maccheroni in acqua bollente salata.
Quando l’impasto è lievitato incorporare la scorza del limone; dividere l’impasto in due parti, stenderle entrambe ottenendo due dischi e con uno rivestire una teglia dai bordi alti; cospargere la teglia con i maccheroni mescolati con sugo ricotta e caciocavallo in pezzi, coprire con uno strato di tuma a cubetti, le cime di rapa e infine chiudere il pasticcio con l’altro disco di pasta. Cuocere il pasticcio in forno preriscaldato a 200° per circa mezz’ora.

 

 

Secondo: Cappone lessato in salsa di tonno

Lavare il cappone e asciugarlo bene, condirlo all’interno con sale e pepe, quindi immergerlo in una pentola piena di acqua fredda. Unire la cipolla, il sedano, la carota e portare a bollore; quando bollore abbassare la fiamma e lasciar cuocere per un’ora e mezza.
Per la salsa di tonno lavare e tritare il prezzemolo, spremere il limone, sciacquare i capperi; mettere nel mixer il tonno con i capperi, 2 cucchiai di prezzemolo, 2 cucchiai di olio e 2 cucchiai di succo di limone.
Quando la carne è cotta, farla intiepidire nel suo brodo, poi servirla tagliata a fette e accompagnata con la salsa al tonno.

 

 

Contorno: Cipolle al marsala

Pulire le cipolle e in ognuna infilare un chiodo di garofano; mettere le cipolle in una padella larga con olio e burro fuso, farle rosolare bene girandole da tutti i lati. Dopo alcuni minuti condire con sale e pepe, unire timo e origano, quindi due bicchieri di acqua e far cuocere per mezz’ora facendo evaporare completamente l’acqua.
Versare quindi il marsala, unire i capperi ben lavati e far cuocere fino a che il sugo non si è ristretto ed è diventato denso. Servire le cipolle calde come accompagnamento ad un secondo di carne.

 

 

Dolci/Dessert: Cassata

Tagliate il pan di spagna a fette alte 1 cm, e tenendole ben accostate ricoprite il fondo e le pareti di uno stampo rotondo che avrete prima foderato con carta oleata o pellicola per alimenti. Preparate il ripieno: setacciate la ricotta, unite lo zucchero a velo, la vanillina, il cioccolato a pezzettini, i canditi e un po’di maraschino. Amalgamate molto bene, fino ad ottenere una crema omogenea. Versate la crema di ricotta nello stampo foderato con il pan di spagna, livellandola con la spatola. Ricoprite chiudendo bene con altre fette di pan di spagna e conservate in frigo almeno 2 ore affinchè la crema si rapprenda. Dopodichè preparate la Glassa reale: battete leggermente l’albume e aggiungete lo zucchero, poco alla volta, passandolo al setaccio, finchè è abbastanza solido, aggiungendo anche l’essenza di pistacchio. Capovolgete lo stampo e sformate la cassata su di un piatto da portata e ricopritela con la glassa reale.

 

 

in: La nostra cucina
17 Gennaio 2013
di alessio