Coppa del Mondo di Tiramisù, il premio ad Andrea Ciccolella

Si chiama Andrea Ciccolella, ha 28 anni e viene da Feltre, lavora come operaio presso l’azienda Luxottica e quando ha deciso di iscriversi alla gara il tiramisù l’aveva sempre e solo mangiato, mai preparato prima.

Andrea ha vinto inaspettatamente il titolo di Campione della coppa del mondo di Tiramisù, superando gli altri 719 concorrenti in gara, provenienti da tutti i continenti. Il giovane al termine della gara ha fatto una dichiarazione che ha lasciato tutti a bocca aperta “Non avevo mai preparato un tiramisù prima della gara. Quando ho deciso di iscrivermi alla competizione ho cercato la ricetta su internet e ho cominciato ad allenarmi”.

Uno dei dolci più antichi della pasticceria italiana, preparato con savoiardi, uova, mascarpone, zucchero e caffè, è diventato il protagonista di una sfida “all’ultimo cucchiaio”: le gare si sono svolti in 6 sedi diverse (Castello di Roncade, Villa Emo di Fanzolo, Rotonda di Badoere, Conscio di Casale sul Sile, Bhr Hotel Treviso e Tenuta Astoria a Refrontolo), il numero degli iscritti ha superato di grand lunga le aspettative degli organizzatori e alla fine, la vittoria è rimasta in casa: Andrea ha portato a casa il titolo.

Il regolamento – La ricetta tradizionale poteva avere, nelle dosi ed esecuzioni preferite dai concorrenti, solo Savoiardi, uova, mascarpone, zucchero, caffè e cacao, mentre gli altri potevano cambiare fino a tre ingredienti. “Se ne sono visti con pavesini, amaretti, pistacchio” ricorda Clara Vada, autrice di un libro dedicato alla storia di questo dolce.

I Finalisti – Valentina Sambo (34 anni) di Chioggia, arrivata seconda, con ricetta tradizionale; terza Michela Masiero (40 anni) di Rovigo, ricetta creativa; poi Monica Michelin (46 anni) di Vedelago, ricetta creativa.

in: Notizie Dal Mondo
07 novembre 2017
di silvia