Coldiretti: il Capodanno italiano costa 80€ a famiglia

Il trend del capodanno 2016 è passarlo dietro alle mura di casa, in compagnia di amici, scegliendo il cenone fai da te. L’indagine condotta come ogni da Coldiretti ha evidenziato come circa l’80% degli italiani abbia scelto come location la propria casa.

Nella lista della spesa invece gli alimenti che per il cenone non possono mancare sono: primo tra tutti lo spumante che viene scelto dal 90% degli italiani, seguito poi dalle tradizionali lenticchie sia per le loro proprietà salutistiche che per le antiche credenze popolari che vi ruotano attorno. Abbandonate invece le più costose ostriche e caviale. I menù di capodanno si compongono poi con il salmone, servito sia affumicato per le classiche tartine che usato come ingrediente per preparare piatti più complessi; si aggiunge poi l’immancabile cotechino la cui richiesta è avanzata solo dal 72% degli italiani.

I dati rilevati da Coldiretti “Durante le festività di fine anno viene utilizzato circa il 90% del totale della produzione nazionale che è in gran parte certificata come Cotechino e Zampone di Modena Igp, ma si rileva anche una apprezzabile richiesta per cotechini e zamponi artigianali, magari acquistati direttamente dagli allevatori, in azienda, nei mercati o nelle botteghe di Campagna Amica, dove la componente di carne italiana è pari al cento per cento.”.

Quest’anno infine la richiesta per i prodotti solidali è altissima: si consumeranno infatti per la maggior parte i prodotti dedicati alla solidarietà e alla raccolta fondi per i paesi italiani colpiti durante l’anno dalle tante scosse sismiche.

in: Notizie Dal Mondo
30 Dicembre 2016
di alessio