Coca-Cola e PepsiCo dicono addio all’Associazione dell’industria della plastica

Quello dei rifiuti di plastica nei mari e negli oceani di tutto il mondo sta diventando uno dei principali problemi da affrontare soprattutto per le multinazionali che impiegano e realizzano prodotti monouso, per questo molte aziende stanno ormai cercando di liberarsi della plastica.

Oggi alla lista si aggiungono anche Coca-Cola e PepsiCo intendono uscire dall’Associazione dell’industria della plastica (Plastics Industry Association) che “rappresenta l’associazione di categoria più importante degli Stati Uniti e negli ultimi mesi si è opposta ai divieti sulla plastica monouso già introdotti in alcuni Stati americani”.

Entrambe le società attribuiscono in parte la decisione alle pressioni del gruppo ambientalista Greenpeace “Ci siamo ritirati all’inizio di quest’anno a causa di posizioni che l’organizzazione stava assumendo che non erano pienamente coerenti con i nostri impegni e obiettivi”, ha detto un portavoce della Coca-Cola.

Coca-Cola e PepsiCo si sono entrambe impegnate a far sì che i loro imballaggi diventino completamente riciclabili, riutilizzabili o compostabili entro il 2025.

“Le aziende comprendono che non possono dichiarare pubblicamente di voler porre fine all’inquinamento da plastica, sostenendo finanziariamente un’associazione che fa pressioni per la nostra continua dipendenza dalle materie plastiche usa e getta”, ha dichiarato John Hocevar, direttore della campagna degli oceani di Greenpeace, John Hocevar.

in: Notizie Dal Mondo
31 Luglio 2019
di silvia