“Christmas Beer” si diffonde in Italia la birra di Natale

christmasbeer

Si diffonde ogni di più la tradizione che vede i festeggiamenti di Natale aver luogo anche presso i birrifici, che per l’occasione realizzando un’edizione limitata di alcune birre dedicate proprio a questa festività. Come in tanti altri paesi, anche in Italia arriva la “Christmas Beer“.

La tradizione di questa festa però ha radice abbastanza antiche: andiamo in Inghilterra e torniamo indietro nel tempo, siamo nel Medioevo e già a quei tempi si beveva una bevanda fermentata con mele arrostir, zenzero, zucchero, noce moscata e o miele; ai tempi questa bevanda prendeva il nome di “Lambswool” (lana d’agnello) a causa dell’abbondante cappello di schiuma che si formava in superficie. Oggi la produzione di queste bevande è cresciuta e si è espansa in moltissime nazione dell’Europa Meridionale”.

Un paese dove questa tradizione ha avuto un grandissimo successo e una velocissima diffusione è stata proprio l’Italia: per Natale infatti vengono servire nei birrifici che aderiscono a questa “tradizione” delle birre che si rendono adatte ad essere abbinate a varie specialità dolciarie e prodotti tipici.

Tra le birre più importanti del nostro paese:
– il Birrificio Baladin propone la Nöel Cafè, birra ad alta fermentazione, rifermentata in bottiglia e non pastorizzata. Di colore scuro, è corposa e aromatica;
– la Little Bells 2015 del Birrificio Doppio Malto è una birra dal colore ambrato con note di cacao, ideale per accompagnare i tradizionali dolci natalizi;
– la Krampus del Birrificio Del Ducato, è di color ambrato intenso con riflessi rossicci, ha schiuma color panna, di grana fine; all’olfatto presenta note aromatiche complesse con sentori di frutta candita (cedro, arancio), spezie (pepe, anice, noce moscata, zenzero, cardamomo) e note balsamiche; in bocca è calda, piena e con una dolcezza avvertibile;
– dalla Sardegna arriva invece la 100 Nodi, che continua nella tradizione dei nomi di stampo marinaresco (ma qui il numero indica anche le unità d’amaro). Si tratta di una Double Ipa piuttosto alcolica (8%), ma che si dimostra facile da bere grazie a un’elevata attenuazione. I luppoli utilizzati sono ben sei (Magnum, El Dorado, Chinook, Simcoe, Mandarina Bavaria, Kazbek), mentre i malti sono “solo” tre (Pale, Cara Pils e Crystal).

in: Natale
04 Dicembre 2015
di silvia