C’era una volta il Babà

 

C’era una volta il babà, uno dei più famosi dolci campani, anche se in origine è nato in Polonia (dolce della nonna: babka ponczowa). La tipica forma a fungo la si deve al celebre pasticciere Nicolas Stohrer, mentre un’altra versione delle origini faceva ricordare al re la gonna a campana (tonde) delle donne anziane che si chiamano babka.

A base principalmente di farina, lievito di birra, burro, uova e zucchero, ha la caratteristica di essere servito irrorato con un liquido a scelta tra sciroppo di zucchero, rum o altri liquori tra cui il limoncello.

 

Ecco la nostra ricetta del Babà

ingredienti:

150 gr – Farina di manitoba
50 gr – Burro
30 gr + 300 gr – Zucchero
2 – Uova
mezzo bicchiere – Latte
15 gr – Lievito di birra
300 gr – Acqua
1 bicchiere – Rum

procedimento:

Sciogliete il lievito in un po’ di latte tiepido ed impastatelo con un po’ di farina, quanto basta per fare una palla che metterete a lievitare nel forno appena intiepidito. Quando questa pasta avrà raddoppiato il suo volume, incorporatevi il resto degli ingredienti, amalgamando bene e lavorate con uno sbattitore a fruste per una trentina di minuti a media velocità. La lavorazione lunga e’ assolutamente essenziale. Versate poi il composto negli stampini da babà che avrete precedentemente imburrato ed infarinato e riponeteli nel forno spento attendendo che i babà lievitino una seconda volta. Cuocete poi, in forno piuttosto caldo che cercherete di non aprire all’inizio perché i babà non prendano aria. Saranno cotti quando … (continua)

 

 

in: La nostra cucina
02 Maggio 2012
di silvia