Care donne, ecco una dieta da podio

In caso di allenamenti 2-3 volte a settimana per un totale di 6-8 ore
Per una donna le calorie da ingerire variano dalle 2500 nei giorni di allenamento, abbassandosi invece a 2000/2100 nei giorni di riposo; importantissimo da ricordare è che il menù deve avere 3 pasti fondamentali, quali colazione pranzo e cena, in aggiunta poi uno spuntino a metà pomeriggio.

Il menù perfetto per la giornata di allenamento
– colazione:  latte, cereali, 2 fette di pane, burro, marmellata e un frutto;
– pranzo: 30 grammi di pane e dei cereali, 80 gr di pasta leggermente condita, come secondo un piatto ricco di proteine come ad esempio carne bianca o pesce accompagnati al massimo da 120 gr di verdura, concludere poi il pasto con della frutta;
– spuntino: un frutto, come mela banana o pera;
– cena: questa deve essere un pochino più leggera 70 grammi di pasta con legumi (ceci, fagioli, lenticchie), 60 grammi di proteine a scelta, fino a 200 grammi di patate, e un frutto;

Il menù perfetto per la giornata di riposo
– colazione: un bicchiere di latte e 40 grammi di biscotti e un frutto;
– pranzo: può essere un puré di patate (200 grammi) e un contorno abbondante (150 grammi), o uno sformatino vegetariano più contorno, 50 grammi di pane e un frutto;
– spuntino: uno yogurt
– cena:  zuppa di riso, 70 grammi di proteine, 100 grammi di verdure e per finire sempre frutta;

A cosa fare attenzione
Non saltare mai nessun pasto, sia nei giorni di allenamento che in quelli di riposo, al termine degli allenamenti non abbuffarsi di cibo e mangiare le cosiddette “schifezze” che sono tanto dolci/salate quanto grasse e si rivelando deleterie per l’organismo. Altre regole da seguire ci sono anche per il bere: il consiglio è quello di non superare la dose di un bicchiere di vino al giorno, mentre per l’acqua berne non meno di 2 litri. Ultimo ma importante aspetto della dieta dal podio: non esagerare con i condimenti.

Pronti per salire sul podio?

in: Salute e Benessere
18 Luglio 2012
di silvia