Carbonara day, la festa per il piatto più amato

Il #CarbonaraDay, ovvero la pasta nata come “cacio pepe e ova”, è nato da alcuni anni per celebrare una delle preparazioni della cucina italiana più amate al mondo. La ricetta ha una lunga storia che si intreccia con quella delle regioni della Campagna e del Lazio del Settecento. Questo piatto, che ad oggi vede la sua ricetta classica a base di 5 ingredienti, è stato modificato e rielaborato molte volte, tante delle quali sono state fortemente criticate.

Per i puristi italiani gli ingredienti sono e restano cinque: guanciale di maiale, pecorino, uova, sale e pepe nero. Ma nel mondo c’è anche chi sostiene che la «carbonara» possa essere interpretata a piacimento.

Proprio nel giorno del #carbonaraday su Twitter si è riparto il dibattito su questo tema: ricetta tradizione o rielaborazione libera?

Tanti i temi discussi in rete, come riporta precisamente oggi il quotidiano Repubblica:

Guanciale sì, pancetta no e men che mai bacon.  Pecorino sì, Parmigiano no, ma il mix dei due formaggi è spesso tollerato o addirittura ben accetto. L’olio? Assolutamente no per molti mentre altri sono possibilisti, specie se scelgono di sgrassare il guanciale e usarne solo la rimanente carne croccante. La pasta? Per alcuni lo spaghetto è imprescindibile, mentre altri prediligono formati corti a sezione circolare. L’uovo intero o solo il tuorlo? Può dipendere da quante porzioni devono essere preparat, ma anche dalla cremosità che si preferisce nel piatto. Aglio e cipolla banditi, anche se ognuno nella propria cucina ha il proprio segreto che non rivelerà mai.

in: Eventi
06 aprile 2018
di alessio