Cannavacciuolo, la moglie “Tony era magro, è ingrassato per lo stress”

Si dice che chi lavori in cucina e tra i fornelli, insomma sempre a contatto con il cibo, abbia per forza la tendenza ad ingrassare. Molti chef, più o meno famosi, qualche chilo in più lo hanno ma non per tutti questo aumento di peso è veramente legato al lavoro.

Un esempio lo è proprio il grande, di nome e di fatto, Antonino Cannavacciuolo, lo chef stellato del ristorante Villa Crespi e oggi volto noto della televisione. I suoi chili di troppo sarebbero in realtà la conseguenza dello stress.

Difficile da credere, se non fosse che a raccontarlo è una fonte più che certa, sua moglie. Cinzia Primatesta racconta oggi il suo Tony, l’uomo che ai tempi in cui i due si conobbero lui pesava solamente 82 chili.

La loro storia è iniziata tanti anni fa “Con Tony siamo diventati subito amici, poi lui è partito per fare esperienze in giro. Lo andavo a trovare sempre. Senza quella mia determinazione iniziale ci saremmo persi”.

Un viaggio quello della cucina che hanno sempre condiviso e che li ha portati oggi ad avere attorno una grande squadra, anche se prima di questi giorni, i momenti sono stati difficili “Oggi solo qui siamo in 54 e nell’intero gruppo gestiamo 130 persone. Ma quando abbiamo aperto eravamo in 15 a fare tutto. Finivamo sempre oltre l’una di notte. Senza mai giorno di chiusura. Sono stati anni durissimi. Anche se sono contenta di essermi sacrificata tanto. Tony ha sofferto lo stress. E così è ingrassato. Quando l’ho conosciuto pesava 82 chili per un metro e novanta di altezza. Era magro”.

in: Notizie Dal Mondo
25 ottobre 2018
di silvia