Quando il caldo porta benefici: anno super per i raccolti di frutta

Non solo danni quest’anno per l’agricoltura: la frutta in particolare ha “subito” dei benefici dalle alte temperature che hanno toccato l’Italia intera, facendo registrare a Coldiretti dei raccolti dolcissimi. A fronte dell’allarme caldo di questo periodo, Coldiretti ha presentato un dossier sulle conseguenze delle altissime temperature che hanno invaso tutta l’Italia, evidenziando che tra le tante notizie negative c’è un aspetto positivo legato ai raccolti della frutta.

Nel comunicato si legge “Pesche, nettarine, susine, ma anche angurie e meloni, grazie alle condizioni climatiche hanno garantito un elevato grado zuccherino e di sostanze antiossidanti; anche la vendemmia sarà fortemente anticipata e si prevede di ottima qualità, anche perché il caldo ha impedito il propagarsi di malattie, dove non si sono verificate gelate e grandine”.

Ecco perché grazie al grande caldo certi raccolti sono stati favoriti e non ostacolati “Tutti i vegetali con il grande caldo mettono in atto meccanismi di difesa per contrastare le alte temperature, con una riduzione della produzione e una elevata perdita di acqua per traspirazione, con concentrazione dei succhi organici ed elevato tenore zuccherino”.

in: Notizie Dal Mondo
17 luglio 2017
di alessio