Budino: la merenda fresca per l’estate

 

Il budino è un dolce fresco, che può avere svariati gusti: possiamo definirlo uno dei dolci perfetti per l’estate.

 

Semplice da realizzare e rinfrescante da mangiare, il budino è un dolce al cucchiaio perfetto per la stagione calda perché va mangiato freddo di frigo. Il budino è composto da una parte liquida, generalmente costituita da latte, da zucchero e da vari ingredienti o aromi che gli danno il gusto desiderato.

ALCUNE INFO: i budini possono essere divisi in 4 famiglie, a seconda di alcune importanti caratteristiche durante le loro preparazioni:

Creme caramel:  per preparare questa versione del budino, bisogna sbattere in una ciotola latte, uova, zucchero e altri ingredienti che ne danno sapore o colore; si mette sul fuoco quindi lo stampo del budino con dello zucchero, si fa caramellare questo lungo i bordi e poi si fa raffreddare; infine si versa il composto di uova nello stampo e si fa cuocere a bagnomaria fino a che non si raddensa. 2 ore in frigo e il gioco è fatto;

Bavarese: su una base di crema inglese (si porta a bollore il latte con lo zucchero poi sciogliervi la colla di pesce; incorporare poi un composto si tuorli sbattuti con il resto degli ingredienti e si fa cuocere mescolando senza però far bollire; quindi si versa nello stampo e si fa raffreddare), si possono aggiungere ingredienti di vario genere come frutta, cioccolato, marmellata;

Flan: dolci a base di creme con uova, miele e latte, cotte e legate da farina;

Creme in tazza: semplici creme che vengono tenute ben legate e di una certa consistenza e presentate in formine, come fossero budini.

Caffè, fragole, panna, amarene, zucca: che gusto vuoi dare alla tua merenda?

 

Budino al caramello

Versate mezzo litro abbondante di latte in una casseruola, portatelo ad ebollizione ed unitevi 100 gr di zucchero, un pizzico di sale e il pane sbriciolato. Mescolate, quindi incorporate gli amaretti ridotti in briciole finissime. Tenendo la fiamma molto bassa cuocete il composto per 10 minuti, mescolando. Quindi toglietela dal fuoco, fatelo raffreddare, poi unitevi l’uovo e il liquore all’amaretto. Fatelo sciogliere a fuoco basso, in una casseruolina, 100 gr di zucchero, sempre mescolando; lasciatelo sul fuoco finché sarà caramellato. Rovesciatelo quindi in uno stampo da budino, che smuoverete in tutte le direzioni in modo che il caramello si distribuisca anche sulle pareti. Poi versate nel recipiente il composto. Fate cuocere a bagnomaria, sul fornello, per un’ora, coperto, facendo bollire l’acqua pianissimo. Ultimata la cottura, fate raffreddare il budino e capovolgetelo su un piatto.
 

Budino alla francese
Ammollate la colla di pesce in poca acqua fredda. Mettete il latte e lo zucchero in un recipiente adatto alle microonde con la scorza d’arancia e cuocete alla massima intensità per 2 minuti. Filtrate ed unite il Grand Marnier, poi la colla di pesce strizzata e fatela sciogliere mescolando. Diluite con la panna e versate il composto in uno stampo. Passate in frigorifero per almeno due ore. Passato questo tempo, sformate e guarnite con fettine di arancia.
 

 

 

Budino di amaretti

Mettete a bagno la colla di pesce in acqua fredda. Lavorate le uova con lo zucchero, amalgamate la farina e diluite con il latte. Passate nel microonde alla massima intensità per 6 minuti; mescolate almeno due volte. Unite gli amaretti sbriciolati e la colla di pesce strizzata, mescolate bene per scioglierla. Lasciate riposare per 3 minuti. Fate raffreddare completamente, poi sformate il budino sul piatto da portata e servite.
 

 

 

Budino di fragoline
Lavate le fragoline ed eliminate il picciolo. Ammollate la colla di pesce in poca acqua fredda. Mettete le fragoline in un recipiente adatto alle microonde, spolverizzatele di zucchero, unite il Cointreau. Cuocete nel microonde alla massima intensità per 2 minuti. Lasciate riposare per un minuto. Frullate. Filtrate per eliminare i semini, poi unite la colla di pesce strizzata e fatela sciogliere mescolando. Diluite con il latte e versate la crema in uno stampo. Tenete in frigorifero per almeno due ore. Sformate, guarnite con altre fragoline e servite.
 

 

 

Budino bicolore con salsa alla menta
Ammollare la gelatina in acqua fredda, poi strizzarla e bene e farla scioglierle in una tazza di caffè un cucchiaio di saccarina. A parte bollire il latte con la vaniglia, filtrarlo, unire i tuorli sbattuti con 2 cucchiai di saccarina e mettere sul fuoco a cuocere per 2 minuti. Ora dividere il composto di uova in due parti: ad una unire il caffè con la gelatina e suddividere questo in 4 stampini, mettendoli poi in frigo, all’altra incorporare invece la panna montata, quindi versare questo composto negli stampini sopra a quello marrone, rimettendo il tutto in frigo per almeno 2 ore. Per la salsa alla menta invece, portare a bollire 150 ml di latta con la menta, facendo ridurre un pochino il liquido; quindi filtrarlo e unire a questo il liquore dove è stata sciolta la fecola e il resto della saccarina. Servire infine questi budini bicolore con tutta la salsa alla menta preparata.
 

 

 

Budino di zucca e salsa al caramello

Cuocere la zucca in forno avvolta nella carta forno per una mezz’ora; quindi tagliarla a cubetti e farla cuocere ulteriormente in un pentolino con il latte e un cucchiaio di zucchero; quando quest’ultimo si è sciolto, passare il composto con un frullatore ad immersione fino ad ottenere una crema leggermente densa. Unire a questa l’uvetta sultanina ammollata nel rum, la buccia grattugiata del limone e in ultimo la maizena setacciata con la farina. Mescolare il tutto velocemente con una frutta e amalgamare nel frattempo gli amaretti sbriciolati. Suddividere questa crema negli stampi, leggermente bagnati con il rum e mettere i budini di zucca in frigo a far raffreddare. Nel frattempo preparare il caramello: versare lo zucchero in una padella, farlo leggermente caramellare, aggiungere le mandorle tritate grossolanamente, poi quando il tutto è ben caldo anche una noce di burro e la panna, così da ottenere una salsa densa.  Infine togliere dal frigo i budini, rovesciarli su un piatto e coprirli versando la salsa al caramello.
 

 

in: La nostra cucina
19 Luglio 2012
di alessio