Bourdain-Argento “Il suicidio era un discorso lontano”

Accusata più volte di essere la principale causa del suicidio dello chef, Asia Argento trova la forza oggi di parlare della sua scomparsa riflettendo sui discorsi che facevano assieme, fin dal lontano 2000.

Non avevo idea della sua ossessione” racconta lei oggi, pubblicando su Twitter alcuni scritti di Anthony che raccontano lo stato emotivo con cui conviveva negli ultimi periodi Non me l’ha mai detto. Leggere queste cose mi spezza il cuore.

Le prime dichiarazioni di volontà suicida da parte di Anthony Bourdain risalirebbero al 2000 quando, nel suo memoriale, si definiva “totalmente depresso” e diceva di passare intere giornate a letto “immobilizzato dal senso di colpa, dalla paura, dalla vergogna e dal rimpianto”.

Il discorso, secondo quanto racconta la Argento, non era nuovo, ma da tempo i due non ne aveva più parlando, facendo credere così alla donna di aver superato ogni depressione e sopratutto il dolore per il loro addio.

in: Notizie Dal Mondo
17 Luglio 2018
di silvia