Bere tanto è indispensabile, ecco cosa succede quando non si rispetta questa regola

Sia dietologi che medici sostengono che ogni giorno bisogna bere almeno 1,5 l di acqua. Ma perché questo? Cosa succede invece se non rispettiamo questa “regola”? Come reagisce il nostro organismo se ogni giorno si assume meno di questa dose? Le conseguenze ci sono realmente.

Una delle cose fondamentali della nostra salute è bere molta acqua ogni giorno, in particolare nella stagione calda quando il corpo con la sudorazione perde molti liquidi. Ma se bere fa bene, cosa succede invece se si beve poco? Le conseguenze ci sono e non sono poco ne tantomeno da sottovalutare, se non beviamo abbastanza ne risente tutto il nostro organismo, dal cervello all’intestino.

Ecco cosa accade se vediamo l’acqua come una “nemica”:

1. aumentano le probabilità di riscontrare problemi di salute, in quanto bere poca acqua provoca lo sviluppo di calcolare renali e infezioni alle vie urinarie.

2. il metabolismo non funziona correttamente e funziona più lentamente, portandoci così inevitabilmente a mettere su peso.

3. il cervello è più lento, in particolare sugli adolescenti, perché senza acqua rallenta la sua normale attività e ci fa impiegare più tempo per lo svolgimento di problemi logici.

4. l’appetito aumenta e con questo anche il peso corporeo, due bicchieri di acqua in più ad ogni pasto permettono di consumare circa 90 calorie in meno di cibo.

5. aumentano le rughe e si invecchia più velocemente, perché la pelle rimane meno turgida e idratata con un colorito spento.

6. il cattivo umore resta sempre in agguato: nel 2009 i ricercatori della Tufts hanno condotto un esperimento in cui veniva chiesto ad alcuni uomini e donne di impegnarsi in 60 minuti di esercizio aerobico senza bere acqua. Altri partecipanti all’esperimento sono invece stati adeguatamente idratati. Gli scienziati hnno notato che nel gruppo disidratato era più alta la probabilità di provare sensazioni di affaticamento, confusione, rabbia, depressione e tensione.

in: Salute e Benessere
28 Agosto 2014
di silvia