Bere succo di arancia fa abbassare la pressione

Arancia e relativo succo vengono da sempre molto consigliati per la salute perché sono un ricco concentrato di vitamina C. Ma ci sono tanti altri benefici che si celano dietro ad un’arancia o ad un bicchiere di succo.

Lo studio sulle proprietà

E’ stato effettuato uno studio prendendo in considerazione un campione di uomini in sovrappeso con età compresa tra i 50 e i 65 anni. Tutte le persone prese in considerazione sono state divise in tre gruppi e sottoposte ad un test della durata di un mese: il primo ha assunto 500 ml di succo di arancia ogni giorno, il secondo una bevanda a cui è stata addizionata dell’esperidina, e il terzo doveva assumere ogni giorno un placebo, ovvero una bevanda priva di flavonoide.

Il risultato

Al termine di questo mese di esame, le persone del gruppo uno e due avevano una pressione sanguigna molto più ridotta rispetto agli individui del terzo gruppo, andando così a ridurre i rischi di ipertensione. Sempre negli individui appartenenti ai primi due gruppi, si è notato un miglioramento dell’elasticità dei vasi sanguigni.

Le considerazioni

L’esperidina contenuta nella polpa e nella buccia degli agrumi come l’arancia, è un alleato dell’organismo che permette di non incorrere in problemi quali pressione alta e ipertensione. Questo flavonoide infatti, se assunto tramite appunto arancia o succo con una costanza giornaliera, permette di ridurre notevolmente questi rischi: abbassa la pressione sanguigna, riduce l’ipertensione, riduce il rischio cardiovascolare, migliora l’elasticità dei vasi sanguigni.

in: Salute e Benessere
30 ottobre 2014
di silvia