Basta sensi di colpi, la Shopping Terapia esiste e funziona

Meno sicuramente al portafoglio ma più alla salute mentale, lo shopping fa bene e a dimostrarlo è uno studio che grazie ai risultati ottenuti, renderà sicuramente felici tutti gli spendaccioni del mondo!

Fare spese farebbe bene alla mente e al corpo, non solo perché riduce lo stress, uno dei fattori di rischio di molte malattie come quelle cardiovascolari, ma perché aumenterebbe l’autostima, ridurrebbe l’ansia, aumenta il senso di felicità e soddisfazione, oltre al fatto che camminare per negozi è un esercizio fisico che sicuramente non può che far bene al corpo. Ed ecco che arriva la tesi secondo cui lo shopping aiuterebbe a dimagrire!

Tale tesi sostenuta dallo studio scientifico condotto da un pool di ricercatori di Taiwan e Australia su 1.900 volontari di entrambi i sessi e pubblicato sulla rivista specializzata “Journal of epidemiology and community health”. Per la prima volta vengono scientificamente provati i benefici degli acquisti. Comprare abiti nei quali sarà necessario entrare, aiuta a mantenersi attivi e lo stesso passeggiare per vetrine è una forma di fitness. Secondo la ricerca scientifica, passeggiare per tre ore fra una vetrina e l’altra permette di bruciare 350 calorie, che possono diventare 500 se si decide di evitare ascensori e scale mobili.

A patto, naturalmente, di non esagerare compromettendo la propria stabilità economica. Anche perché, spiegano i ricercatori, non è necessario spendere molto. Per godere degli effetti positivi dello shopping è sufficiente togliersi qualche piccolo sfizio più volte alla settimana, utilizzando un budget ridotto.

in: Salute e Benessere
27 Settembre 2019
di silvia