Bambini e scuola: affrontare l’anno con il sorriso

Se l’alimentazione in una persona adulta è importante per garantirsi salute, benessere ecc. a maggior ragione lo è nei bambini che oltre alla salute hanno bisogno di riceve le giuste energie per crescere e affrontare il periodo scolastico.

Un interessante articolo pubblicato da VanityFair che riporta un’intervista fatta al dietologo Giuliano Ubezio, evidenzia come la scelta dell’alimentazione di un bambino non sia una cosa da sottovalutare più di tanto e non sia nemmeno così scontata. Nell’alimentazione di un bambino i pasti sono tutti importanti allo stesso modo, sia quelli principali quali colazione pranzo e cena ma anche gli spuntini, necessariamente uno alla mattina e uno al pomeriggio.

Rientra in questo discorso anche quello del sovrappeso, dove in Italia i bambini sono circa il 25% e un altro 10% già obesi. Per questo stare attento all’alimentazione dei più piccoli è importante: attenzione ai grassi saturi, ai grassi idrogenati, ai grassi o agli oli vegetali, all’olio di palma e all’olio di cocco.

Sono tanti gli alimenti che possono contenere ingredienti dannosi, per questo è importante dare precedenza a un’alimentazione ricca di frutta e verdura di stagione, far bere loro la giusta dose di acqua ogni giorno evitando le bevande zuccherine, inserire nella colazione tipo del pane integrale con della marmellata oppure un frullato accompagnato da un carboidrato complesso, a pranzo a cena somministrare loro solo alimenti facilmente digeribili per evitare di appesantire l’organismo, realizzare spuntini a base di frutta secca per ottenere la giusta dose di energia, preferire pasta o riso integrali, evitare il più possibile cibi “industriali” (quelli dei fast food, quelli confezionati come le merendine).

Per concludere ovviamente il tutto va abbinato a una buona e regolare attività fisica: la sedentarietà in un bambino è la prima causa verso il sovrappeso e l’obesità.

in: Alimentazione
20 settembre 2015
di silvia