Antonella Clerici e la dedica golosa di 252 pagine ai suoi fan

Sarà la sua “ultima fatica editoriale”, Antonella Clerici annuncia il suo ultimo libro prodotto da Rai Libri, in cui su 252 pagine divide le sue più belle e buone ricette realizzate in anni di conduzioni (e lavoro) su Rai1. Abbandonato per sempre il timone della prova del cuoco, Antonella sembra non dimenticarsi di tutti gli italiani che in questi anni l’hanno sempre seguita permettendole di arrivare ad un successo ineguagliabile, tanto che l’eredità (pesante) lasciata ad Elisa Isoardi sembra per la nuova conduttrice qualcosa di ancora ingestibile.

Antonella dedica il nuovo libro di cucina ai suoi affetti, ai colleghi, agli amici di avventura ma soprattutto ai telespettatori.

Pane Amore e Fantasia. Le migliori ricette della mia avventura ai fornelli” questo il titolo del libro in uscita martedì 6 novembre. Nello stesso giorno la conduttrice della Rai sarà alla Mondadori di Milano (Piazza Duomo) per presentarlo in anteprima.

Il libro

Le migliori ricette della grande avventura di Antonella in cucina. Diciotto anni, quanto basta a raggiungere la maggiore età. È il tempo trascorso da Antonella Clerici alla guida del primo programma di cucina italiano, il più longevo e di successo. Questo nuovo libro, che giunge a conclusione della lunga esperienza ai fornelli.

“Le battute goliardiche con Anna Moroni. Il giro delle trattorie d’Italia progettato con Beppe Bigazzi. L’affetto degli chef e la complicità con i grandi ospiti. La ricchezza delle vite e delle storie dei concorrenti. E tanto altro… Diciotto anni di “Prova del cuoco” non sono pochi e Antonella Clerici li ha vissuti intensamente, con il gusto della diretta, la voglia di sorprendere e sorprendersi, e un enorme amore per la cucina intesa nel suo senso più genuino e casalingo. In questo libro, raccoglie alcune delle ricette che ama di più, tra piatti che sono diventati un suo “marchio di fabbrica” – come i risotti e i grandi piatti di carne – e sperimentazioni ben riuscite. Un solo ingrediente è sempre obbligato: la semplicità. Che significa replicabilità delle ricette, alla portata di ogni capacità e di ogni frigorifero. Ma vuol dire anche fare tesoro di una tradizione gastronomica sul territorio: chilometro zero è meglio. “Pane, amore e felicità” è l’omaggio di Antonella al pubblico fedelissimo che l’ha seguita in questi anni. Un viaggio nel gusto punteggiato di aneddoti sulla sua vita e sulla trasmissione. Un racconto, a suo modo, dell’Italia: un Paese in cui c’è un pacco di pasta in ogni dispensa, un cuoco provetto o una cuoca d’eccezione all’ombra di ogni campanile. Il Paese della buona tavola, che è un cardine della buona vita.”

in: Notizie Dal Mondo
05 novembre 2018
di silvia