Amsterdam dice STOP ai tour tra le prostitute

Dall’anno prossimo, in particolare dal 1 gennaio 2020, ad Amsterdam saranno vietati i tour nel quartiere a luci rosse. A deciderlo è stata l’amministrazione comunale che non vuole più che le prostitute in vetrina siano considerate delle attrazioni turistiche.

“Non è più accettabile nei nostri giorni vedere le lavoratrici del sesso come attrazione turistica”, ha dichiarato il consigliere comunale Udo Kock, secondo quanto riporta il quotidiano britannico Guardian.

Le prime a lamentarsi dei curiosi turisti sono state le prostitute stesse: pare infatti che, in base a un sondaggio condotto tra le professioniste olandesi, l’80% ritenga che i visitatori che si fermano davanti alle vetrine danneggino gli affari. Per non parlare dei gruppi di ragazzi stranieri, “soprattutto giovani maschi ubriachi o sotto effetto di droghe”, fanno gestacci alle prostitute e le fotografano contro le loro volontà.

Il divieto riguarderà sia i tour pagati che quelli gratuiti. Il numero massimo di persone consentite per le visite organizzate nel resto del centro città sarà ridotto da 20 a 15, in modo anche da ridurre il flusso dei turisti nel centro storico della città.

 

 

in: Notizie Dal Mondo
21 Marzo 2019
di silvia