Allarme salute: le notifiche degli smartphone fanno male

La digital action è stata denominata dai medici il nuovo oppio dei popoli. Gli smartphone sono entrati a 360° nel nostro quotidiano ma nonostante abbiano da un lato tanti aspetti positivi, dall’altro stanno facendo molti più danni di quelli che si pensi. Sia dal punto di vista della salute che dal punto di vista della socializzazione.

“La dipendenza dall’uso di smartphone inizia a formare connessioni neurologiche nel cervello in modo simile a quelle che si sviluppano in coloro acquisiscono una dipendenza da farmaci oppioidi per alleviare il dolore”, spiega Erik Peper, professore di educazione alla salute presso l’Università di San Francisco e primo autore dello studio. A fare più danni sarebbero soprattutto le notifiche che arrivano a qualsiasi ora sui dispositivi “Push e notifiche che arrivano sui nostri smartphone e tablet, spiegano i ricercatori, ci fanno sentire obbligati a guardarli. Attivano infatti gli stessi percorsi neuronali che una volta ci avvisavano di un pericolo imminente, come l’attacco di un predatore. Ora siamo dirottati, dagli stessi meccanismi che una volta ci proteggevano, verso le informazioni più banali”.

Le conseguenze di questa dipendenza sono diverse: l’allontanamento dalla vita reale, dalla socialità e dal socializzare con gli altri individui, infine anche più elevati livelli di senso di isolamento, depressione e ansia.

in: Salute e Benessere
27 novembre 2018
di silvia