Allarme mari: belana morta con 40 chili di plastica nello stomaco

Una balena trovata morta nelle Filippine aveva 40 chili di plastica nello stomaco: lo hanno rivelato i ricercatori del D’Bone Collector Museum, che hanno recuperato la carcassa del cetaceo all’inizio del mese nelle acque a est di Davao City.

In un post Facebook, riporta oggi la Bbc online, i ricercatori hanno scritto che si tratta della quantità di plastica “più grande mai vista in una balena”.

La balena, uno zifio maschio lungo circa 4,5 metri e pesante mezza tonnelata, probabilmente è morta di fame e disidratazione per colpa della plastica che le ha occluso lo stomaco. Le balene assorbono infatti l’acqua dalla cibo che mangiano e nel suo intestino non c’era traccia di cibo assunto di recente. Il corpo si stava disfacendo dall’interno. Gli acidi gastrici, incapaci di digerire la plastica, avevano provocato delle ulcere alle pareti dello stomaco.

L’esemplare è stato trovato venerdì scorso nella città di Mabini, dove funzionari e pescatori locali hanno cercato di riportarlo in acque più profonde. “Non riusciva a nuotare da solo, emaciato e debole come era – ha detto all’AFP Fatma Idris, direttore locale dell’Ufficio per la pesca e le risorse acquatiche –. L’animale era disidratato, il secondo giorno ha iniziato a vomitare sangue”.

in: Notizie Dal Mondo
19 Marzo 2019
di alessio