Alimentazione, le false credenze

Quanti di voi credono che gli spinaci siano una assoluta fonte di ferro? Pasta e pane sono alimenti meno calorici di quelli normali bianchi? Non tutte queste credenze sono vere. La parola al dietista Dott. Giuliano Ubezio.

Intervistato da VanityFari, il dietologo rivela quali e quante di queste credenze siano davvero reali e corrette, e quante invece siano sbagliate e che ci portano ad avere un’alimentazione non regolare.

Che i cibi integrali siano più sani di quelli raffinati è una certezza perché, grazie alla grande quantità di fibre in essi contenute, hanno la capacità di mantenere il nostro indice glicemico nei valori normali. Non per questo, però, gli alimenti integrali sono meno calorici in generale. Per quanto riguarda invece frutta e verdura sono alimenti ottimi per la salute. Ma dobbiamo prestare attenzione a non esagerare. I frutti, soprattutto quelli più zuccherini (e più golosi) come albicocche, fichi, banane e uva sono molto buoni ma altrettanto calorici. Danno un’immediata (ma momentanea) sensazione di sazietà contribuendo all’aumento dell’indice glicemico che facilita, di conseguenza, l’accumulo di grasso. Discorso a parte per le verdure che, decisamente meno caloriche, presentano un maggiore apporto di fibra e sali minerali. In generale, comunque, se si segue una dieta bisogna dare una giusta quantità anche a questi alimenti.

Per il discorso invece che lega spinaci, e carne rossa, sono i migliori “donatori” di ferro per il nostro organismo? “E’ vero che questi alimenti ne sono ricchi, ma non è vero che sono i più ricchi. Buone quantità di ferro sono assicurate anche da cibi quali fegato, vongole, ostriche cacao, legumi e frutta secca.“.

Infine si parla di cose dolci, come l’eterna lotto tra zucchero e dolcificanti vari: “Il fruttosio non ha meno calorie rispetto allo zucchero bianco o di canna. Ha solamente un potere dolcificante maggiore e, per questo motivo, lo si può utilizzare in quantità ridotte.

in: Alimentazione
04 Luglio 2014
di silvia