Addio a Gualtiero Marchesi

Il simbolo della cucina italiana si è spento, a 87 anni (88 il prossimo 19 marzo), dopo una lunga battaglia contro il tumore. Gualtiero Marchesi è morto, nel giorno di Santo Stefano, circondato dalla sua famiglia; negli ultimi anni ha combattuto una dura lotta contro il tumore.

Lascia all’Italia e al mondo intero una grandissima eredità, fatta di ricette, segreti e molto altro, tutto legato alla cucina italiana. A lui la storia italiana deve dire grazie per essere riuscito ad inventare, tra gli anni Settanta e Ottanta l’alta ristorazione, creando un nuovo modo di mangiare e di vedere la cucina.

Come ricorda il quotidiano Il Corriere, Gualtiero Marchesi è stato un grande nell’ambito della ristorazione; a lui infatti sono stati riconosciuti tantissimi premi: “nel 1986 diventa ‘Cavaliere della Repubblica’, nel 1990 il ministro della Cultura francese Jack Lang lo insignisce dell’onorificenza ‘Chevalier dans l’ordre des Arts et des Lettres’, riconoscimento a cui ha sempre tenuto moltissimo perché per la prima volta la cucina veniva ‘riconosciuta come ambito culturale’. La sua creatività gastronomica non si ferma e lui diventa uno chef -imprenditore: negli anni Novanta apre bistrot e caffè in Italia e all’estero, due ristoranti a bordo delle navi Costa Crociere, nel 2000 diventa presidente dell’associazione dei cuochi europei Euro-Toques.”.

in: Notizie Dal Mondo
26 dicembre 2017
di silvia