Il 2017 sarà l’anno del cibo

Dopo le ultime regole introdotte nell’arco dell’anno passato, l’obbligo di indicare la provenienza degli alimenti sulla loro etichetta è diventata un punto di avanzamento positivo: in questo modo i consumatori, sopratutto quelli più attenti e che si vogliono sempre informare, potranno fare delle scelte e tutelare la propria salute anche al supermercato.

Il 2017 è stato chiamato l’anno del cubo perchè segnerà davvero una svolta: trasparenza e sicurezza alimentare saranno le chiavi guida. L’obbligo di indicare la provenienza delle materie prime che vengono impiegate nella produzione degli alimenti, sarà esteso anche fino al latte e derivati, la pasta; allo stesso modo verrà avviata un’indagine maggiore per combattere la contraffazione alimentare sul web.

Tutte queste grandi novità hanno inizio fin da subito,a partire proprio dal primo gennaio le nuove regole sulla commercializzazione internazionale porteranno alla distinzione nei codici doganali dell'olio extravergine da quello vergine, novità che porterà a favorire una migliore conoscenza delle movimentazioni del prodotto a livello globale e a ridurre il rischio frodi. Parallelamente entra in vigore un'importante novità a favore delle aziende vitivinicole: diverrà operativo e obbligatorio il registro telematico del vino che consentirà di eliminare i registri cartacei, compresi gli adempimenti connessi con la vidimazione.

in: Alimentazione
02 gennaio 2017
di silvia