200€ risparmiati sulla spesa semplicemente congelando i cibi

I cibi si possono congelare? Si. Ma poi diventano meno nutrienti? No, basta farlo al momento giusto. E quando si può risparmiare sulla spesa evitando questi sprechi? Circa 200€ l’anno.

Le premesse appena scritte sembrano davvero promettenti: contro lo spreco e per andare incontro alla vita frenetica di oggi, la possibilità di surgelare alcuni cibi diventa un ottimo alleato in cucina, soprattutto perché è proprio vero che se si congelano al momento giusto e nel modo corretto non si perde nulla.

Quali sono questi cibi perfetti per sopportare il congelamento?

– Avocado, se sotto forma di purea mischiata ad un goccio di succo di limone;

– gli Agrumi in generale possono stare in freezer sia sotto forma di succo che tagliati a spicchi e privati di buccia e semi;

– Frutta secca, in particolare quella da guscio, avvolta in un sacchetto di plastica;

– Burro, perfetto per il freezer, si conserva perfettamente anche per 2-3 mesi;

– Latte, fino ad un mese al massimo, se si dovesse separare una volta scongelato si può usare senza problemi per cucinare;

– Marmellata già aperta si può conservare nel freezer fino ad un anno al massimo;

– Cioccolato, avvolto per evitare la perdita di odori;

– la Panna, fatta prima scaldare per circa 15 minuti e poi fatta raffreddare velocemente e conservata in contenitori ermetici (vale anche per la panna montata);

– le Uova, assolutamente non nel guscio ma già aperte e sbattute, fino ad un anno;

– Riso e Cereali, se cucinati in abbondanza, si possono congelare in contenitori ermetici.

in: Scuola di cucina
03 Agosto 2016
di alessio