15 minuti per stare in forma in palestra: High Intensity

 

Non può essere altro che americana l’ultima “invenzione” per stare in forma in palestra in poco tempo: si chiama High Intensity e richiede solo 18 minuti al giorno per 3 giorni alla settimana.

 

Si fanno magie in palestra, ora il sogno di tenersi in forma impegnando poco tempo sembra potersi realizzare! Come da tradizione, questa novità nasce in America e arriva in Europa approdando prima in Inghilterra. Questa “follia” si chiama High Intensity e consiste in un allenamento della durata di 18 minuti ad alta, altissima intensità; come lo definisce Repubblica.it “sprint da togliere il respiro e pesi da spaccare i muscoli“. Tra i nomi importanti che seguono questo allenamento c’è quello di David Cameron, premier inglese.

Il fondatore della palestra di New York “Serious Strenght”, Fred Han, ha rilasciato un’intervista riguardo a questa nuova tecnica di allenamento, in cui dichiara chiaramente: “Nelle nostre palestre non c’è la musica, non ci sono specchi e non c’è il bar con il succo di carota naturale. Ci sono però dei Nautilus e altre macchine infernali, in grado di far fare al corpo umano in pochi minuti quello che in condizioni normali richiederebbe un’ora o più di fatica: ovvero consumare calorie, ingrossare i muscoli, aumentare la resistenza aerobica. Il tipo di esercizi varia a seconda dell’attività, dalla corsa alle due ruote, dal nuoto ai pesi, e comprende praticamente ogni forma di ginnastica, ma il concetto di fondo è sempre lo stesso: “alta intensità”. L’idea che quindici minuti andando al galoppo garantiscono gli stessi risultati, se non migliori risultati, di sessanta minuti andando al trotto.“.

Non tutti sono d’accordo con questa teoria: alcuni esperti, probabilmente affiancati anche da un pochino di buon senso, sostengono che non tutti possono sostenere un allenamento di questo genere; l’allenamento non è uguale per tutti, non tutti possono sopportare una tale intensità, non tutti hanno il fisico o l’età per farlo. Quindi consigliano: “Meglio impiegare mezz’ora di più senza rischi, che risparmiare mezz’ora un giorno e pagarne le conseguenze nei 7 successivi!”

 

Che ne pensate?

in: Salute e Benessere
04 Settembre 2012
di alessio